Vale la pena assumere un investigatore privato?

Vale la pena assumere un investigatore privato?

Se il vostro partner ha cominciato ad avere sbalzi d’umore, cambiamenti repentini in ambito alimentare, comportamenti insoliti sul lavoro e via discorrendo, è altamente probabile che sia coinvolto in una relazione extra-coniugale oppure è in procinto di farlo. I segnali appena elencati sono, infatti, valide spie di allarme di un possibile tradimento in atto. Ma non disperate, perché fate parte di una nutrita schiera di individui infelici dislocati ovunque nel mondo. Quindi che fare? Se vi trovate nel medesimo vortice di sospetto e tradimento non vi resta che un’unica cosa da fare: giungere alla verità. Questo è possibile farlo assumendo, ad esempio, un investigatore privato.

Ma ne vale effettivamente la pena? Noi crediamo di sì, tenendo ben presente che i vostri sospetti potrebbero anche essere infondati. In ogni caso bisognerebbe rivolgersi a un professionista che abbia alle spalle anni di esperienza e formazione sul campo, oltre a possedere una delle qualità essenziali di un investigatore privato: la discrezione. È certamente possibile, anzi è consigliabile, chiedere delle referenze, tuttavia deve sempre trattarsi di un professionista capace di reperire informazioni utili a far valere un diritto in sede giudiziale, senza esporsi più di tanto.

Un’altra ragione valida per affidarsi nelle mani di un investigatore privato è quella in cui c’è di mezzo un minore. Dimostrare in tribunale l’infedeltà del vostro coniuge garantisce a tutti gli effetti l’affidamento del bambino, aumentando di fatto la possibilità che vi venga affidata la sua custodia se a tradire sia stata lei. Inoltre un bravo investigatore sa utilizzare le misure necessarie per farvi ottenere informazioni in maniera rapida ed efficiente, senza farvi spendere una fortuna. Sarete comunque in buone mani e vivrete l’ansia da tradimento con meno stress e più tranquillità.

E se non intendeste ricorrere ai servizi di un investigatore privato? Be’ in questi casi non avete molte possibilità: o vi arrangiate da soli, cercando di svelare la presunta infedeltà con i vostri stessi occhi, oppure vi affidate all’utilizzo di un cellulare spia, o spyphone, che permette di avviare l’intercettazione ambientale, l’ascolto delle telefonate, l’inoltro della posizione GPS, la lettura degli SMS o delle chat su Internet ecc. In quest’ultimo caso, però, fate attenzione perché l’uso di un cellulare spia è vietato dalla legge e può essere usato solo in situazioni particolari o nella sorveglianza di beni ed effetti personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.