Il tradimento? Si scopre con il GPS

Il tradimento? Si scopre con il GPS

Durante una trasmissione di Radio1Rai, un uomo ha raccontato di aver visto, grazie ad un’immagine di Google Maps, l’autovettura della moglie parcheggiata sotto casa del suo ex fidanzato. Dopo un primo dubbio che il veicolo potesse essere un modello simile e dello stesso colore, l’uomo ha visto che dalla macchina spuntava il porta enfant che lui stesso aveva montato sul sedile posteriore.

Nell’infinita miniera di software per smartphone è in uso da qualche tempo un programma che offre la possibilità di localizzare un cellulare attraverso il sistema GPS. Come? Basta installare sul cellulare della persona da tener d’occhio un software. A questo punto per localizzare la posizione GPS del telefonino, sarà sufficiente inviare un comando allo spyphone, che in qualche minuto risponderà con un SMS contenente latitudine e longitudine. Inserendo le coordinate in Google Maps o Google Earth, sarà possibile visualizzare l’indirizzo esatto dove il cellulare si trova in quel momento e il gioco è fatto. Ottima notizia per tutti coloro che vogliono tenere sotto controllo il proprio partner, ma pessima per quelli che invece portano avanti una relazione extra-coniugale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.