Sei un uomo infedele? Rischi l’infarto!

Sei un uomo infedele? Rischi l’infarto!

Da uno studio condotto dell’Unità di Medicina della Sessualità e Andrologia dell’Università di Firenze è emerso che gli uomini che tradiscono la propria partner sono più soggetti ad infarto. Frutto di 12 anni di osservazioni dei comportamenti dei pazienti che avevano disfunzioni sessuali, messe in relazione con i rischi cardiovascolari, la ricerca dimostra che, sebbene i traditori in principio dimostrino di avere valori metabolici, cardiovascolari e ormonali migliori di quelli che non tradiscono, a lungo andare sono quelli più soggetti a disfunzioni che possono portare all’infarto.

Sarà per il senso di colpa, ma è il caso che i fedifraghi si mettano non più solo una mano sulla coscienza, ma anche sul cuore, perché in un rapporto extraconiugale rischia di cedere.

Ed il rischio aumenta se si tradisce una compagna che ancora li desidera e li ama profondamente.

Del resto, non è cosa nuova il fatto che gli uomini e le donne nei rapporti, anche extraconiugali, siano molto differenti. Secondo un altro studio, questa volta britannico, condotto dallo UK Adultery Survey 2012, un sondaggio a cui hanno partecipato 4.000 donne che hanno tradito i propri partner, le donne cercherebbero una relazione extraconiugale non per solo sesso o riaffermazione del proprio ego, come accade invece per gli uomini, ma per cercare un sentimento ed un romanticismo che magari è venuto meno nella coppia. Non è un caso, infatti, che il 57% delle donne fedifraghe, contro il 27% degli uomini, si innamori del proprio amante, cercando in lui una relazione stabile e affettuosa. È vero anche, secondo quanto emerge paradossalmente da questo stesso studio, che le donne tendono ad avere partner multipli rispetto agli uomini, nonostante questi tradiscono per motivi più superficiali o quanto meno legati alla sfera sessuale. Quindi è il caso che gli uomini fedifraghi stiano attenti al proprio cuore, non solo in senso figurato, ma soprattutto fisico.

E non solo al cuore devono stare attenti! È di qualche giorno fa, infatti, la notizia di una donna tedesca residente a Livorno che, stanca dei continui tradimenti del marito che, evidentemente, non mostrava nessun senso di colpa nel farsi trovare ubriaco con prostitute nigeriane, ha cercato di farlo smettere, di fargli passare la voglia di tradirlo, evirandolo. L’uomo, ubriaco, non si è reso conto della gravità della ferita riportata e si è messo a letto. La moglie, tra l’altro, non ci ha pensato proprio a chiamare i soccorsi, avvertiti il giorno dopo dall’uomo stesso, ricoverato d’urgenza e morto in ospedale per un’infezione.

Sicuramente soluzioni estreme e che vanno condannate, nonostante il danno al cuore, questa volta in senso figurato, riportata dalle vittime del tradimento.

Beccare il proprio compagno in flagrante, per caso o grazie all’uso di microspie di vario genere, come la nuova microspia video 3G o cellulari spia, oggi sempre più diffusi per questi scopi, è sicuramente qualcosa di devastante per la donna tradita ma, quantomeno, le permette di prendere una decisione, perdonare, ricambiare con la stessa moneta o lasciar andare per sempre il proprio compagno fedifrago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.