La videosorveglianza aiuta le aziende

La videosorveglianza aiuta le aziende

In ambito aziendale, ogni anno, vengono scovati ben 6 milioni di ladri, senza parlare di quelli che riescono a farla franca. In tempi di crisi, come negli ultimi anni, aumentano anche i furti. Da alcune ricerche svolte in Inghilterra, il 78% delle perdite di magazzino (o ammanchi inventariali) deriva da infedeltà dei dipendenti. Le merci più ambite sono ovviamente quelle che costano di più, ma anche quelle di uso comune che possono essere più facilmente vendute “sottobanco”.

I sistemi di sicurezza, nel settore retail, sono aumentati del 65% negli ultimi 12 mesi. Si tratta di impianti completamente integrati, che oltre alle telecamere, dispongono di monitoraggio 24h su 24h anche tramite smatphone, tablet e pc, controllo degli accessi tramite serrature biometriche, sistemi di controllo accessi con allarmi antifurto e tag specifici.

La videosorveglianza risulta, quindi, non solo indispensabile contro i furti esterni, ma anche contro i furti di dipendenti “infedeli”. Come abbiamo visto più volte, non esiste un modus operandi univoco che contraddistingua i malintenzionati, dunque non si può monitorare internamente un’azienda se non con un controllo ben integrato.
C’è chi si limita ad usare strumenti aziendali per scopi personali, ma anche chi ruba, chi compie veri e propri sabotaggi o atti di vandalismo, chi vende dati, informazioni e segreti industriali a competitor o favoreggia atti di concorrenza sleale. A tal proposito è indispensabile anche un’analisi fisica del “contesto”, cioè dall’organizzazione fisica degli spazi fino all’insieme delle politiche e delle procedure di controllo che regolano la vita dell’azienda e dei suoi dipendenti. Questa può essere fatta con l’ausilio di aziende specializzate nel settore.

A questi sistemi di prevenzione e deterrenza, si aggiunge anche l’utilità della videosorveglianza per gli studi su clientela e acquisti. Infatti le stesse tecnologie di riconoscimento permettono anche di tracciare dei veri e propri identikit dei clienti e di suddividerli per tipologia. Quindi, la videosorveglianza, non è solo un metodo efficace per tutelarsi da furti e danneggiamenti, bensì è anche un ottimo strumento di valutazione e proiezione sul mercato.

Di base, l’azienda deve avere le idee molto chiare su come vuole gestire la propria sicurezza e la tecnologia deve mettersi al servizio delle esigenze di tutela. Dunque l’impresa deve affidarsi a professionisti nel settore della sicurezza e della sorveglianza, evitando sprechi di tempo e di denaro con sistemi mediocri che possono non solo essere inefficienti, ma anche apportare veri e propri danni all’azienda stessa. In conclusione, la sicurezza è una scelta e al tempo stesso una responsabilità alla base delle politiche aziendali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.