Con la crisi aumenta l’infedeltà aziendale: come difendersi.

Con la crisi economica, sono decine i lavoratori licenziati da diverse società in tutta Europa e, secondo gli esperti, si osserva una crescita del furto di segreti industriali. Non sono veri e propri ladri, si tratta piuttosto di persone arrabbiate che, prima di andare via, con la prospettiva di un futuro senza retribuzione, copiano del materiale digitale della propria azienda per poterlo utilizzare successivamente a scopi di lucro.

Ciò che emerge, dunque, da queste analisi, è che oggi il pericolo per le aziende tende sempre più a venire dall’interno che dall’esterno, da virus per esempio.

Ed il pericolo interno si rivela essere più pericoloso, perché più subdolo e difficile da scoprire, nonostante le tecnologie moderne mettano a disposizione dei datori di lavoro diversi strumenti per controllare i computer aziendali o gli stessi ambienti di lavoro, come microspie economiche, di ridottissime dimensioni e facili da occultare nelle suppellettili o in qualsiasi oggetto.

Grazie alle microspie, infatti, è possibile ascoltare istantaneamente e registrare tutto ciò che sta accadendo, sia audio che video, nell’ambiente posto sotto controllo, permettendo così di cogliere in flagranza di reato eventuali traditori del segreto aziendale.

Il problema dell’infedeltà aziendale, quindi, è particolarmente delicato non solo perché difficile da scoprire, se non si hanno gli strumenti adatti, ma perché richiede azioni finalizzate alla prevenzione e repressione che devono essere in ogni caso rispettose delle norme dello Statuto dei lavoratori.

È importante, in tal senso, quindi, procedere prima alla rilevazione di comportamenti che configurino la violazione giuridica e morale dell’obbligo di fedeltà di un proprio dipendente o collaboratore e poi all’implementazione di strumenti e pratiche che permettano di tenere in sicurezza i dati delle proprie aziende, evitando che i traditori possano utilizzare in maniere impropria idee, strategie, brevetti, conoscenze o ledere in qualche modo il buon nome dell’azienda.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.