Maggiore probabilità di divorzio se si condividono le faccende domestiche

Maggiore probabilità di divorzio se si condividono le faccende domestiche

Chi ha detto che la condivisione delle faccende domestiche porti beneficio alla coppia? A darne risposta, uno studio condotto dal NOVA, l’Istituto Norvegese per la Ricerca sull’adolescenza e basato su 15.000 soggetti di età compresa tra i 18 e gli 84 anni. Secondo i ricercatori, le probabilità di divorzio delle coppie in cui entrambi i partner cooperano alla gestione della casa e all’educazione dei figli sono il 50% in più rispetto a quelle in cui è la donna a farsene carico quasi totalmente. Triste ammettere che secondo questo studio la parità sia una cosa subdola.

Thomas Hansen, uno dei ricercatori del progetto intitolato “Likestilling hjemme” (“Eguaglianza in casa”) ha spiegato che, contrariamente a ciò che comunemente si pensa, la condivisione delle responsabilità per i lavori domestici non contribuisce necessariamente alla soddisfazione della coppia. Insomma, secondo lo studio, “più gli uomini svolgono lavori domestici, più aumenta la possibilità di divorzio”. Ovviamente queste affermazioni sessiste hanno richiesto delle delucidazioni.

Innanzi tutto la ricerca è stata condotta tra coppie provenienti da ambienti borghesi e professionali, dove è noto che i tassi di divorzio sono più elevati. Inoltre Hansen ha illustrato che, in realtà, le separazioni non sarebbero un mero effetto della parità, ma frutto delle dinamiche della coppia moderna. E’  innegabile che nelle famiglie contemporanee è più semplice pensare al divorzio in quanto l’indipendenza economica delle donne sganciano le stesse da una sorta di “dipendenza” dalla parte maschile. Inoltre l’uomo, nel caso di collaborazione domestica può sentirsi sottoposto allo sguardo critico della donna, in genere più esperta nel campo, e quindi pronta a fargli notare – non sempre in maniera gentile – eventuali “errori” e nel caso in cui l’uomo superasse le sue aspettative questa potrebbe sentirsi “spodestata”. In questo senso, l’armonia casalinga potrebbe venire a mancare. E di qui anche la fiducia e quindi comincerebbero ad insinuarsi dubbi di un eventuale tradimento. Potrebbero essere usati a questo proposito cellulari spia o microspie in auto, a casa o nei posti maggiormente frequentati per cercare di appianare la situazione cancellando ogni sospetto.

In ogni caso la divisione dei ruoli potrebbe essere un buon rimedio. “Io lavo, tu stiri”, per intenderci. In definitiva, questa indagine sembra contraddire uno studio recente condotto in sette Paesi diversi, che dichiara esattamente il contrario e cioè un maggior benessere, equilibrio e felicità negli uomini che condividevano con la propria partner i lavori domestici. Come sempre la verità sta nel mezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.