Il vostro partner vi tradisce online? Ecco come scoprirlo

Il vostro partner vi tradisce online? Ecco come scoprirlo

Al giorno d’oggi, le relazioni online sono diventate una minaccia crescente per i matrimoni e le relazioni stabili. Ma come si può fare a scoprire se il vostro coniuge, fidanzato o convivente vi tradisce via internet? Quali sono i segnali di una relazione online? Che cosa si deve cercare se si sospetta un tradimento via internet?

3 tipi di comportamento

Chiunque abbia una tresca via Internet potrebbe improvvisamente assumere 3 diversi tipo di comportamento, che possono fungere da “spia” del fatto che il vostro coniuge o convivente possa essere coinvolto in una relazione virtuale:

  1. Comportamento reticente o sospettoso
  2. Comportamento nervoso
  3. Comportamento difensivo

Indizi di un comportamento reticente o sospettoso

Un comportamento reticente o sospettoso presuppone alcuni cambiamenti nelle abitudini giornaliere del proprio partner. Indizi tipici di questo tipo di comportamento possono essere:

  • un improvviso aumento della quantità di tempo trascorso davanti al computer o al cellulare
  • l’utilizzo del computer in orari strani o non abituali, sia di giorno che di notte
  • l’utilizzo del computer in orari che normalmente trascorrete insieme
  • il cambiamento continuo della password del proprio account di posta elettronica
  • la cancellazione dell’archivio storico del computer
  • l’impostazione di una password di protezione per il suo computer portatile, specialmente se non lo ha mai fatto prima
  • una maggiore attenzione alla privacy durante la navigazione in rete
  • lo spostamento del computer di casa in una stanza chiusa a chiave, o in una zona più riservata della casa
  • il recarsi in un’altra stanza col proprio computer portatile per navigare su Internet

Indizi di un comportamento nervoso

Un comportamento nervoso si traduce in azioni che portano la persona sospettata di avere una relazione virtuale a tenere sotto controllo la situazione. Comportamenti tipici sono:

  • guardarsi continuamente alle spalle, o dare un’occhiata in giro durante l’utilizzo del computer
  • controllare per vedere dove siete prima di iniziare la navigazione su Internet
  • posizionare lo schermo lontano dalla vista degli altri o in una posizione dove possa vedere qualcuno arrivare
  • bloccare la visualizzazione dello schermo del computer se qualcuno si avvicina troppo
  • diventare eccessivamente geloso del proprio computer o laptop o della password del proprio account di posta elettronica, specialmente se in precedenza le si condivideva apertamente

Indizi di un comportamento difensivo

Essere perennemente sulla difensiva è un altro dei comportamenti tipici di chi deve nascondere una tresca online al proprio partner, anche quando le prove sono evidenti. È tipico, in questo caso:

  • arrabbiarsi o avanzare critiche per un eccesso di gelosia se al partner sospettato di tradimento vengono chiesti lumi sulla sua attività online
  • insistere sul fatto che la persona con cui è in costante comunicazione con online sia solo un/una amico/a
  • aggrapparsi ostinatamente alla convinzione che intrattenere una conversazione online non sia un vero e proprio tradimento
  • accusare il proprio partner di eccessiva gelosia rispetto alle amicizie online
  • accusare un eccessivo interesse delle proprie questioni personali

Un test a prova di bomba per verificare l’infedeltà online

Cosa fare se improvvisamente notate questi tipi di comportamenti e il vostro coniuge insiste nel dire che non c’è nulla che non va?

Che cosa fare se il vostro partner insiste a sostenere che, con la persona con cui comunica costantemente online, c’è solo amicizia?

C’è un modo sicuro per scoprirlo. Questo test infallibile vi dirà se il vostro partner sta facendo qualcosa che non va via Internet. Semplicemente, chiedete al vostro partner se potete sedervi accanto a lui/lei e osservare il contenuto della corrispondenza con questa persona con cui “c’è solo amicizia”.

Cosa fa, come reagisce?

Se trova delle scuse, vi farà notare che non potete ledere la sua privacy o reagirà con veemenza: in tal caso, avrete la vostra risposta su quanto innocente o inoffensiva possa realmente essere la sua “amicizia” via internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.