Azioni legali dopo il tradimento

Azioni legali dopo il tradimento

Un numero sempre crescente di persone scopre attraverso il supporto di microspie o cellulari spia, di essere traditi e la cosa più incredibile è che magari il proprio coniuge tradisca da anni senza che abbia mai lasciato trapelare nulla.

Le conseguenze emotive quando si scopre che il proprio coniuge ha tradito sono ben chiare a tutti, ma una parte non ancora ben chiara è l’azione legale. Le persone tradite, il più delle volte sono prese dal panico ed hanno bisogno di molto tempo per ristabilizzarsi, tempo che il più delle volte viene usato dal coniuge che ha tradito di iniziare la propria azione legale.

Per proteggere se stessi e soprattutto i propri figli bisogna procedere con step giusti affinchè questi non paghino le conseguenze di una dura battaglia per la custodia. Bisogna rivolgersi ad un avvocato che in primo luogo vi consiglierà di non dire nulla al proprio coniuge finchè le cose non si siano sistemate legalmente.

Un avvocato può essere la soluzione ideale che può consigliarvi al meglio come mantenere il controllo sulla casa, sugli affari in comune, sulle proprietà, sulle automobili e sugli altri beni personali. Anche se può sembrare ingiusto che il marito o la moglie che ha tradito possa ottenere la casa, molte volte succede.

Un avvocato divorzista che gode di una reputazione può fare in modo che le cose vadano per il verso giusto e anche se chi ha subito il tradimento è sotto shock e non desidera altro che cambiare vita, l’avvocato può ugualmente fornire tutto il supporto legale di cui si necessita e proteggere i beni finchè la situazione non è completamente chiara.

Quindi una volta scoperto di essere stati traditi non bisogna aver paura di chiedere aiuto alla legge e se durante la discussione riguardo al tradimento l’altro coniuge diventa violento, bisogna chiamare il 112 o il 113 e andare via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.