“Mia moglie mi tradisce con l’insegnante di mio figlio”. Da tradito a stalker.

“Mia moglie mi tradisce con l’insegnante di mio figlio”. Da tradito a stalker.

È una delle tante storie di tradimenti dei giorni nostri. Tradimento o presunto tale, perché l’uomo in questione, pur avendo assoldato un detective per seguire la la presunta moglie fedifraga, non è riuscito ad ottenere le prove che la sua ex compagna, ormai in fase di separazione, avesse un altro uomo.

Poi lui stesso si è trasformato in investigatore, non molto discreto però, visto che, invece di usare strumenti per spiare la moglie di nascosto, ha pedinato e importunato la ex moglie apertamente, la quale l’ha perciò denunciato più volte per stalking. Così, questa storia dai molteplici risvolti è finita in tribunale. A testimoniare, proprio il detective assunto dall’uomo che, però, ha affermato di non aver riscontrato nessun incontro o situazione che potesse far intendere che la donna avesse un amante.

Il presunto tradito si è difeso affermando che non voleva in nessun modo ossessionare la ex compagna, voleva solo salvaguardare la psiche di suo figlio, che sicuramente avrebbe sofferto per una tale situazione. Secondo lui, infatti, la donna avrebbe una relazione proprio con un professore del ragazzo e un giorno questi lo avrebbe aggredito utilizzando persino uno spray antiaggressione.

In realtà, per quanto il detective abbia affermato di aver visto la donna entrare nella casa dell’insegnante, non ha considerato il fatto che proprio quella casa faccia da sede della società sportiva di cui la donna è segretaria.

La donna, dal canto suo, ha dichiarato non solo di essere stata pedinata più volte, ma anche di essere stata in diverse occasioni strattonata. Gli appostamenti sotto casa ed i pedinamenti, inoltre, sarebbero avvenuti, al contrario di quanto afferma l’uomo, anche quando il figlio non c’era e, in una di queste occasioni, l’uomo avrebbe tirato via le chiavi dalla macchina della donna per impedirle di partire.

Una storia di tradimento e stalking abbastanza sui generis, che richiederà ulteriori approfondimenti e l’ascolto di altri testimoni per poter determinare se l’uomo, un dipendente pubblico che non ha mai avuto problemi con la giustizia, sia davvero uno stalker o, semplicemente, un uomo tradito per davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.